martedì 25 luglio 2017
Dal 22 al 25 Aprile sbarca a Roma la quattro giorni mondiale per la Terra
di Francesco Mafera
Apre il Villaggio per la Terra, 4 giorni dedicati alla Tutela del Pianeta e alla Solidarietà. L’evento si svolge presso il Galoppatoio di Villa Borghese. L’ingresso è gratuito

Dal 22 Aprile fino a lunedì 25 va in scena a Roma, presso il Galoppatoio di Villa Borghese, la quattro giorni dedicata all’Earth Day, iniziativa promossa da BanKi Moon per la Ratifica dell'Accordo sul Clima di Parigi e giunta alla sua terza edizione in Italia. Saliranno sul palco alcuni testimonial d’eccezione, come Rocco Hunt, Dear Jack e Fuori Controllo. Dunque spazio alla musica ma anche ad eventi culturali, concerti e spettacoli dal vivo, cinema nel parco, villaggio dei bambini, giochi, animazioni e laboratori della natura, planetario gonfiabile ed esperimenti scientifici, stand ristorazione, pic-nic, attività sportive all'aria aperta.


Oltre ai temi classici della tutela ambientale, saranno affrontate questioni ormai strettamente legate al tema della sostenibilità quali la legalità, la partecipazione civica, la fuga di milioni di migranti dalle proprie terre. La manifestazione è frutto di una stretta collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, con il MIUR e con l'istituto INDIRE, con Roma Capitale, coinvolti in numerose iniziative legate al tema dell'Educazione Ambientale. Dati l'alto contenuto educativo e il forte coinvolgimento delle fasce giovanili nell'Edizione 2016 dell'Earth Day, anche grazie ai progetti finanziati dal programma Erasmus Plus, l'Onorevole Silvia Costa, Presidente della Commissione Cultura, Istruzione e Sport del Parlamento Europeo, ha voluto manifestare il pieno appoggio all'iniziativa e garantire la sua presenza nelle giornate del Villaggio.


L'iniziativa assume quest'anno un significato molto particolare: la data della 46a Giornata Mondiale della Terra è stata infatti scelta dal Segretario Generale delle Nazioni Unite BanKi Moon per la ratifica dello storico accordo sul Clima di COP21, siglato lo scorso dicembre a Parigi nonostante i drammatici sconvolgimenti prodotti dagli attentati terroristici. Il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, al momento della ratifica degli accordi sul clima, si collegherà dal Palazzo di Vetro di New York con il grande schermo del Villaggio per la Terra, per testimoniare l'impegno italiano in favore delle nuove generazioni. Un evento che ha coinvolto diverse personalità note così come dimostrano anche le molte dichiarazioni in merito a questo tema.

«La Giornata della Terra», ha affermato il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti, «assume un significato ancor più importante dopo lo storico accordo raggiunto alla Cop21 di Parigi, che proprio in quei giorni firmeremo a New York. C'è una via straordinariamente innovativa allo sviluppo globale e l'intesa di Parigi ha saputo indicarla con chiarezza: un futuro con meno inquinamento, senza sprechi e sfruttamento inutile di risorse naturali, che valorizzi l'ambiente in ogni sua declinazione non è solo possibile, ma è l'unica garanzia di crescita in un mondo messo in sofferenza dai cambiamenti climatici e dagli stravolgimenti sociali. La difesa di Nostra Madre Terra, sull'ispirazione giunta dall'Enciclica di Papa Francesco», conclude Galletti, «è allora il nostro primo impegno morale e insieme la nostra speranza per il domani». « Con la ratifica dell'accordo sul Clima», ha dichiarato Pierluigi Sassi presidente di Earth Day Italia, «questa edizione della Giornata della Terra dà inizio a una nuova importantissima stagione di impegno globale per salvare il Pianeta. La COP21, infatti, non può essere considerata un punto di arrivo ma l'inizio di una sfida senza precedenti che la nostra organizzazione internazionale vuole affrontare concentrandosi sulle nuove generazioni: è solo nel confronto con queste che si può sperare in un futuro migliore. Guardare all'impatto ambientale di ogni nostro atto, attraverso gli occhi dei nostri figli è l'unico modo per superare gli egoismi che ci hanno portato ai rischi climatici più gravi della storia. Favorire la capacità d'innovazione dei giovani, inoltre, è la speranza più concreta che abbiamo di produrre un cambiamento profondo ed efficace».


Ma vediamo nel dettaglio quale sarà il programma di questa quattro giorni:  

Venerdì 22 Aprile: Giornata Mondiale della Terra. L'apertura del Villaggio è prevista alle ore 9.30: giornata tutta dedicata agli studenti.
Si comincia con due contest scolastici: uno sociale dal titolo "basta conoscersi" e uno ambientale: #iocitengo.
Subito dopo studenti provenienti da diverse parti d'Italia racconteranno le migliori esperienze green finanziate dal programma Erasmus Plus e selezionate da Indire - l’Istituto Nazionale di Documentazione, Innovazione e Ricerca Educativa del MIUR. Tra le 17.00 e le 19.00 l'Erasmus Party aprirà la sessione musicale dell'Earth Day con un contest di Musica Rock: a darsi battaglia le giovanissime rock band emergenti della Capitale.
Alle 20:00 la performance di un giovanissimo studente rapper - Andrea Russo alias T-Gun - che accompagnerà il pubblico di Villa Borghese verso il grande Concerto per la Terra di Rocco Hunt condotto in diretta da Carolina di Domenico e Pier Ferrantini di Rock&Roll Circus, Radio 2. Con lui sul palco di Earth Day Italia anche gli amatissimi Dear Jack e i giovani vocalist Fuoricontrollo.  

Sabato 23 Aprile: Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore La manifestazione diventerà teatro di incontro tra autori e ragazzi attraverso laboratori, eventi e dibattiti. Molti gli autori del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo che si offriranno alle domande dei giovani. Alle 18 apre la serata artistica Into the Wild World lo spettacolo di Riccardo Mei - attore, cantante e voce narrante di Superquark, Alle falde del Kilimangiaro, National Geographic - che accompagnerà il pubblico in un viaggio spettacolare tra le canzoni del film di Sean Penn, i brani di Pearl Jam, Cat Stevens e le letture di Walter Bonatti - tratte da Terre alte - e di molti altri avvincenti autori di viaggio. Alle 19:30 il DJ Set di Radio2 condotto da Raffaele Costantino.  

Domenica 24 Aprile: Tutti i popoli per la Terra - Giornata dedicata all’integrazione culturale Incontri, dibattiti, libri, proiezioni ed eventi porteranno all'attenzione del pubblico il tema centrale dell'integrazione culturale oggi sempre più vicino a quello della sostenibilità. La sessione musicale inizierà alle 18:30 con il Dj Set di Radio2 e i Testimonial di Earth Day Italia.
Al centro della serata, un grande concerto dedicato alle donne immigrate vittime di violenza dal titolo "On The Other Side" interpretato da Gen Verde International PerformingArts Group la band di oltre venti elementi femminili provenienti da ben 13 diversi Paesi del mondo.      

Lunedì 25 Aprile: Looking for the Bike … the Nobel - Giornata dedicata alla mobilità sostenibile A Villa Borghese, un 25 aprile dedicato anche alla Terra e ai mezzi di trasporto che tutelano l'ambiente. I mezzi elettrici più stravaganti, il carsharing, i mezzi pubblici, ma soprattutto la bicicletta con un grande raduno che troverà il suo culmine alle 16:00 al Galoppatoio, dove saranno chiamate a raccolta le tante realtà del Bike che stanno colonizzando la Città di Roma e l'intero Paese.
A seguire, la diretta dal Villaggio di una puntata speciale del programma Caterpillar di Radio 2 per promuovereBike the Nobel, la campagna per la candidatura della bicicletta al premio Nobel per la pace.
La chiusura delle celebrazioni vedrà la partecipazione del Ministro all'Ambiente Gian Luca Galletti di ritorno da New York per la ratifica dell'accordo sul Clima di Parigi.
Alle 18:30 il Dj Set di Radio2 concluderà la serata con una grande festa. Si segnala infine un contest promosso dalla Lega B dal titolo "Il Calcio Unisce il Mondo" che offrirà ai ragazzi la possibilità di vivere un'esperienza con le squadre professionistiche della Serie B; lo sport all'aria aperta con la possibilità di provare tanti nuove discipline sportive; Rainbow, la content company italiana nota in tutto il mondo per le sue produzioni animate e multimediali, sarà presente nel Villaggio dei bambini con un'immancabile appuntamento all'insegna della magia con WinxClub e Mia and me e dell'avventura con Zorr maratona di episodi, laboratori creativi, spettacoli dal vivo e tante sorprese; il Cinema nel Parco con proiezioni cinematografiche per grandi e bambini; il buon cibo con gli Agricoltori Italiani della CIA; il Planetario e i Laboratori della Terra con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia e dell’Istituto Nazionale di Astrofisica; tanti laboratori della natura assieme alle associazioni ambientaliste amiche dell'Earth Day.


Il tema ambientale ha ricevuto un grande impulso negli ultimi mesi anche grazie all'Enciclica Laudato Si' di Papa Francesco e la conseguente mobilitazione del mondo cattolico sul versante della "cura della casa comune". Il Movimento dei Focolari ha voluto unirsi a Earth Day Italia nell'edizione 2016 e stabilire, all'interno del Villaggio per la Terra, la Mariapoli un originale laboratorio di comunione, conoscenza e fraternità tra culture e popoli diversi, che coinvolge ogni anno 182 paesi del mondo e che animerà dibattiti, incontri, eventi e concerti. Il tema scelto dal movimento per quest’anno sarà “Vivere insieme la città”. La speranza è quella di vedere una grande affluenza di pubblico realmente interessato a questa campagna di sensibilizzazione.    

23 aprile 2016
AREA-
Referendum sulle trivelle: la vera scelta è quella culturale
di Giorgio Marota
Che cosa andremo a votare il 17 aprile? Confronto tra le ragioni del sì e quelle del no, per cominciare a discuterne. Mentre gli italiani sembrano molto confusi.
26 mar 2016
Educare al clima: a Parigi inizia la COP21
di Giorgio Marota
La XXI edizione della Conferenza delle parti apre i battenti nella Capitale francese. Si parlerà di clima, energie rinnovabili e idee per il futuro. Ma la vera sfida è sensibilizzare all'ecoresponsabilità
30 nov 2015
Informazione e disastri ambientali. Nasce la Carta di Olbia
di Ermanno Giuca
La dichiarazione pubblicata dai giornalisti cattolici propone ai cronisti un'informazione responsabile e approfondita durante i disastri ambientali. Denunciando le amministrazioni poco trasparenti e promuovendo modelli virtuosi di sostenibilità
29 ott 2015
Salesiani ad Expo. Dai consumi allo sviluppo sulle orme della Laudato Si’
di Ermanno Giuca e Giorgio Marota
“Casa Don Bosco” ha ospitato un pomeriggio di lavori sui temi dell’enciclica di Papa Francesco, Laudato Si’. Presentato il volume “Cura della casa comune. Prospettive per la sostenibilità”
16 ott 2015
Cambiamenti climatici, raccontiamoli meglio
di Ermanno Giuca
Gli allarmismi di un tempo non bastano più. Per comunicare i cambiamenti climatici c’è bisogno di nuovi generi che mettano al centro l’urgenza di cambiare rotta. Se n’è parlato alla Città dell’Altra Economia in occasione della Giornata Mondiale della Terra
24 apr 2015