martedì 25 aprile 2017
Emanuela Daniele, campionessa di canottaggio e di vita
di Marco Mandarà
Videointervista con l'atleta che, con il Team Special Olympics Italia. ha vinto la medaglia d'argento di rowing indoor a Boston nel febbraio scorso. Ma soprattutto è convinta che la vita è bella

Ho conosciuto Emanuela Daniele tre anni fa, in occasione di una festa dei suoi nipotini. Era rimasta molto colpita da un particolare del mio cellulare e dal modo in cui io mi ero approcciato a lei. Abbiamo cominciato a vederci una volta a settimana per imparare a conoscere meglio i dispositivi digitali. “Voglio fare anche io” mi disse, ed io, un po’ impaurito, ho accettato la sfida.

Per lei io sono il suo “Maestro di computer”, ma in realtà Emanuela e la sua fantastica mamma, per me sono quella parte di “famiglia romana” che riesce sempre a riempirmi il cuore con affetto e sincerità. Sono persone incredibili, piene di forza, coraggio e umiltà; Manuela poi è una campionessa di canottaggio a livello mondiale, traguardo raggiunto con grande determinazione e costanza negli allenamenti di tutti i giorni. Lo sport per lei non rappresenta soltanto un gioco, ma uno stimolo per affrontare la vita a colori, superando sempre di più i suoi limiti.

Trascorrere del tempo con Emanuela significa guardare il mondo con occhi nuovi dove ogni piccolo traguardo raggiunto insieme, rappresenta una una grande conquista.

6 luglio 2016
AREA-
A Roma tutto bene con Brunori Sas
di Stefania Postiglione
Il racconto del concerto "A casa tutto bene" del 1 aprile all'Atlantico di Roma. Perché Brunori Sas, con la sua musica e la sua ironia, parla al cuore e alle coscienze
2 apr 2017
Gelosia. L'emozione
di Giusy Arcella
In certa misura può far bene al rapporto di coppia, ma spesso diventa invece devastante. Ecco alcuni consigli su come affrontarla
26 set 2016
Il calcio, le favole e il Leicester di Ranieri
di Giorgio Marota
Un piccolo club inglese vince la Premier League ed entra nella storia battendo i colossi del calcio mondiale. E' una delle più belle imprese del calcio moderno, una favola perfetta che ci aiuta a credere ancora nei sogni
5 mag 2016