martedì 25 aprile 2017
Roma, a Termini c'è la nuova Sala Blu
di Giorgio Marota
Nella stazione Termini di Roma è stata inaugurata la nuova sala per fornire assistenza ai viaggiatori con disabilità, ad anziani e a donne incinte. Cos'è e come funziona il servizio di Rete Ferroviaria Italiana
Alla stazione Termini di Roma è stata aperta una nuova Sala Blu, per fornire assistenza ai viaggiatori con disabilità, ad anziani e donne incinte. Il locale, di circa 100 metri quadrati di superficie, si trova nei pressi del binario 1 e all’interno vi lavorano tre operatori che raccolgono segnalazioni e richieste di aiuto. La sala, aperta tutti i giorni dalle 6.45 fino alle 21,30, ha il compito di programmare e coordinare i servizi di assistenza di 30 stazioni: 22 nel Lazio, 7 in Sardegna e 1 in Abruzzo. In Italia sale così a 14 il numero delle Sale Blu, aperte nelle principali stazioni (Ancona, Bari, Bologna, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Reggio Calabria, Roma, Torino, Trieste, Venezia e Verona). Per raggiungere il binario 1, a Roma Termini, bisogna superare il varco controllato da agenti e capotreno che impediscono il passaggio a chi non ha un titolo di viaggio valido, ma per raggiungere la Sala Blu il biglietto di non è necessario. Nel nostro caso, infatti, è stato sufficiente comunicare a voce di aver bisogno di alcune di informazioni nella Sala.

Questi i servizi offerti che offre la Sala Blu:

 ● accoglienza in stazione presso il punto di incontro concordato o, per i viaggiatori in arrivo, al posto occupato sul treno;

● accompagnamento a bordo del treno in partenza o dal treno di arrivo all’uscita della stazione o, per chi prosegue il viaggio, a bordo di altro treno;
 
● messa a disposizione, su richiesta, della sedia a ruote per l’accompagnamento in stazione a/dal treno;

● salita e discesa a/da bordo treno tramite carrello elevatore per i viaggiatori su sedia a ruote;

● eventuale servizio, su richiesta, di portabagagli a mano (1 bagaglio).

I servizi di assistenza, curati da Rete Ferroviaria Italiana, sono rivolti a:

● persone con problemi agli arti, anche temporanei, o persone con difficoltà di deambulazione;

● persone che si muovono su sedia a ruote;

● persone non vedenti o con disabilità visive;

● persone non udenti o con disabilità uditive;

● persone anziane;

● donne in gravidanza.

Per richiedere il servizio di assistenza, il viaggiatore può rivolgersi all'impresa ferroviaria con cui ha scelto di viaggiare, inviare una e-mail all’indirizzo salablu.roma@rfi.it (o per le altre 14 stazioni sopra elencate, sostituendo a “Roma” il nome della città), recarsi personalmente nella Sala dalle ore 6:45 alle 21:30 tutti i giorni, festivi inclusi, oppure telefonare negli stessi orari al numero verde gratuito 800 90 60 60 o al numero unico nazionale 02.32.32.32, a tariffazione ordinariara. Per richiedere un servizio serve un preavviso di 24 ore, indicando (per telefono o per mail) la stazione di partenza e/o di arrivo, la data di andata e ritorno, il tipo di assistenza richiesta, un recapito telefonico, il luogo di appuntamento all’interno della stazione per l’effettuazione del servizio e il posto in carrozza se si è già in possesso del biglietto.
21 marzo 2017
AREA-
Grazie don Franco, per tutto quello che hai fatto per noi
di Alessio Tiglio e Veronica Petrocchi
La Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'UPS ha reso omaggio al suo fondatore, don Franco Lever. Che ha lasciato un segno indelebile in due generazioni di studenti e nei docenti.
12 dic 2016
Simoni, vi racconto l’Italia che ha ancora voglia di cambiare. Senza urlare e con la poesia
di Ermanno Giuca
Rivoluzionario ma senza gridare. Poetico ma anche scomodo e diretto. “Noi siamo la scelta” è un invito ai giovani a non omologarsi al mercato ma a farsi ancora sorprendere e interrogare dall’arte. «Non veniamo al mondo per produrre PIL ma per creare e imparare. È compito di noi cantautori suonare i campanelli di allarme»
27 nov 2016
L'invito di Pietro Grasso ai giovani: «Costruite una società migliore»
di Giorgio Marota
Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inaugurato l'Anno Accademico dell'Università Salesiana con una prolusione dal titolo "Educare alla legalità e ad una cittadinanza attiva e responsabile"
19 ott 2016
I giovani credono ancora nel valore del volontariato
di Giorgio Marota
Una ricerca FIDAS spiega: le nuove generazioni hanno voglia di impegnarsi per gli altri, ma vanno incoraggiate e supportate dalle associazioni. Intervista a Maria Paola Piccini, ricercatrice e docente dell'Università Pontificia Salesiana
10 ott 2016
Dory e quel difetto che si affronta in squadra
di Ermanno Giuca
La Pixar sceglie di nuovo un protagonista imperfetto. Ci racconta la storia di chi deve convivere con un limite e di chi, come amico, può tendere la propria “pinna”
25 set 2016