Young4Young
Facolta' di Scienze della Comunicazione Sociale

lunedì 08 febbraio 2016

Gratuita' e dono per una felicita' piu' profonda

di Mariano Lalli

Benedetto XVI invita i movimenti laici cattolici ad un maggiore impegno nel promuovere i valori di gratuità e dono di sè, comuni ad ogni cristiano

lunedì 21 maggio 2012



"La gratuità e il dono di sè sono insieme alla cultura, al volontariato e al lavoro il centro da cui ogni giorno deve partire l'azione del laicato cattolico".
Sono queste le parole rivolte da Benedetto XVI, in coccasione dell'incontro con il Movimento Ecclesiale di Impegno Culturale, con la Federazione Organismi Cristiani di Servizio Internazionale Volontario e del Movimento Cristiano Lavoratori, che sono stati ricevuti in udienza sabato 18 maggio, nell’Aula Paolo VI.
 
Come riportato dall'Osservatore Romano, il Papa ha voluto sottolineare come il laico cristiano si metta sempre in gioco quando di fronte a lui trova persone che hanno realmente bisogno. Soprattutto in merito alla dimensione lavorativa si sforza di mettere sempre al centro la dignità dell'individuo.
Il laico cristiano, ha continuato il Papa, "deve muoversi nella logica di Cristo, la logica del dono, che trova in quanti offrono il loro tempo, le proprie abilità e competenze, la propria istruzione, la prorpia professionalità tutta la sua valorizzazione".

Sua Santità ha individuato la famiglia come il primo luogo in cui si fa esperienza di questo amore gratuito. La famiglia che deve essere vista come momento educativo fondamentale per imparare a vivere da cristiani.
Benedetto XVI ha, quindi, concluso il suo intervento ribadendo come in merito a questioni sociali come la giustizia, la politica, e l'economia ci sia sempre più bisogno di "gratuità, di persone capaci di dono reciproco". Ha invitato quindi i movimenti laicali a proseguire su questa strada.

Pace e misericordia: l'eredità delle tre suore italiane uccise in Burundi l'anno scorso

È stata inaugurata una cappella a Kamenge, nella parrocchia in cui erano impegnate. Un invito alla riconciliazione...

Il cambiamento viene dalla gente. David Bowie ci credeva

Anche se non amava esporsi sul fronte della solidarietà, la star era impegnata su più fronti. Grazie...

Natale: meglio un dono oggi che un regalo domani

Il regalo è uno scambio, il dono è incontro e relazione. Per questo lo shopping stressa. Ciò di cui...

Sopravvissuta per errore, credo che il futuro sia nel dialogo. Anche in Rwanda

Vent'anni dopo il genocidio dei Tutsi, il conflitto è ancora aperto, ma una nuova generazione crede...

L’integrazione? Ce la insegnano gli ospedali

Tre celebri fotografi visitano le strutture sanitarie italiane del sud, centro e nord del Paese raccontando...

   La famiglia va guardata con misericordia e tenerezza
   B-corporation: quando business e sociale si incontrano
   Famiglia, malata d’Europa. Sostenerla è compito civile
   Fannulloni o scoraggiati? Così i Neet invadono l’Italia
   Shanghai tra crescita e contraddizioni: alla scoperta della "Perla d'Oriente"