Young4Young
Facolta' di Scienze della Comunicazione Sociale

mercoledì 01 aprile 2015

Molte lingue, uno spirito solo

di Rita Dal Canto

Pentecoste: dono di rinnovamento interiore e riscoperta della fede. Benedetto XVII invita alla testimonianza della carità vera

domenica 27 maggio 2012



«Mentre stava compiendosi il giorno della Pentecoste, si trovarono tutti insieme nello stesso luogo. Venne all'improvviso dal cielo un fragore, quasi un vento che si abbatte impetuoso, e riempì tutta la casa dove stavano... e tutti furono colmati di Spirito Santo e cominciarono a parlare in altre lingue, nel modo in cui lo Spirito dava loro il potere di esprimersi» (At 2, 1-4).

Il termine Pentecoste deriva dal greco Hemèra e Pentakostè, ovvero cinquantesimo giorno, indica il periodo dopo la Pasqua in cui si celebra per i cristiani la discesa dello Spirito Santo, ed è una delle feste più antiche: già Tertulliano e Origene nel III secolo ne indicano la ricorrenza annuale.

Grazie al dono dello Spirito Santo che si manifesta agli apostoli riuniti nel cenacolo, i discepoli si fanno veri testimoni dell'amore del Padre per l'uomo e portano la lieta notizia del Vangelo in ogni angolo del mondo.

Oggi la festa di Pentecoste viene sempre più riscoperta come cardine della fede cristiana: non si sa nè da dove viene nè dove va lo Spirito, soffia dove vuole e visita il cuore dell'umanità contemporanea che non si sazia mai di comprendere l'amore vero, quello con la A maiuscola, che viene dal cielo.

L'udienza che si è tenuta ieri, Sabato 26 maggio 2012, presso la Santa Sede tra Benedetto XVII e il  Rinnovamento nello Spirito Santo nel quarantesimo anniversario della fondazione del movimento, ne è un vivo esempio: il Santo Padre ha infatti ricordato come sia necessario farsi guidare dalla potenza dello Spirito per poter essere testimoni credibili in questo mondo, come riporta anche l' Osservatore Romano.

Il movimento infatti centra tutta la sua evangelizzazione sulla potenza dello Spirito Santo ed è un esempio di come questo fuoco vivo riesca davvero a far innamorare le persone della vita, in un'ottica di carità reciproca e di riscoperta della vita interiore, mettendo a frutto i carismi ricevuti e rendendosi aperti alle esigenze dei più deboli, degli emarginati e delle famiglie.

Non sposate le mie figlie! Un film di Philippe De Chauveron

Famiglia Verneuil, borghese, cattolica e gollista: di quattro figlie, tre sono sposate ad immigrati....

Hony, il blog di storie che macina soldi

Ha cominciato a publicare 10.000 ritratti di newyorkesi, che sono diventati la base per lanciare progetti...

Maschio o Femmina? Dimmi chi sei e ti dirò quanto guadagni

Cresce il divario retributivo tra uomini e donne. In occasione della festa della donna, è giusto ricordare...

Flashmob. La protesta diventa 2.0

Flashmob e grandi eventi di massa coreografici vengono oggi utilizzati come strumenti di protesta. Social...

L'Isis e i romani. Un po' di ironia fa bene

Cosa significa "Roma" per lo Stato Islamico e le divertenti risposte dei cittadini della capitale alle...

   CitizenGO, il movimento che promuove la partecipazione
   Natale. Regali di cuore last-minute
   Giovani, lavoro e passione: l'esperienza di Mekané
   Egitto. «È difficile camminare per le strade ma lo facciamo comunque»
   Retakers, i volontari del decoro invadono la capitale