Young4Young
Facolta' di Scienze della Comunicazione Sociale

martedì 02 settembre 2014

In fuga dalla Siria oppressa: ma chi ne parla?

di Vittorio Sammarco

La popolazione siriana soffre sotto i colpi di una repressione spietata. L'emergenza umanitaria cresce, ma le voci dei Paesi occidentali sono deboli e gli occhi distratti. Nonostante gli allarmi lanciati dall'Onu

domenica 08 luglio 2012



L’emergenza umanitaria in Siria non solo non si attenua, ma cresce, si fa più drammatica. In un generale silenzio mediatico, condizionato soprattutto dalle questioni economiche e dal rischio-monete che sembra impegnare in maniera eslcusiva gli organi di informazione. Ma l’Ufficio di Coordinamento degli Affari Umanitari dell’Onu (Ocha), ha appena lanciato un nuovo disperato grido d'allarme: continua a crescere il numero dei rifugiati nei Paesi vicini e ha ormai superato la clamorosa cifra di centomila persone. «Solo nei primi tre giorni di luglio – riporta un articolo dell’Osservatore Romano del 7 luglio dal titolo “In fuga dalle violenze” – tremila siriani hanno attraversato la frontiera con la Giordania».

«Il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon – si legge ancora nell’articolo –ha dichiarato che gli osservatori dell’Onu in Siria devono svolgere un ruolo più politico che militare.» Secondo il segretario la missione delle Nazioni Unite Unsmis, dovrebbe essere «ricalibrata», « orientata verso obiettivi «che possono essere raggiunti nelle circostanze attuali», come quello di svolgere un ruolo per «promuovere il dialogo, mediare a livello locale accordi per calmare le tensioni e promuovere il cessate il fuoco tra le parti».

Emergenza sbarchi: oltre ai numeri c'è vita

Reggio Calabria è tra le città che accolgono i numerosi migranti intercettati nel Mediterraneo: al...

Ebola: terrore in Guinea

...

Saponi in Etiopia: Unilever fa paura

Unilever aprirà una fabbrica di saponi in Etiopia: timori per la popolazione riguardo al cosiddetto...

Due salesiani assassinati in Venezuela

Due salesiani sono stati uccisi nella notte del 15 Febbraio a Valencia durante una rapina consumatasi...

Le nuove schiavitù dilagano

Sono ancora poco conosciute e mancano dati precisi, ma le organizzazioni che lavorano contro la tratta...

   Disoccupazione giovanile: i grandi dell'UE riuniti a Parigi
   Tratta e sfruttamento non conoscono crisi
   È impossibile non aiutare i profughi
   Turchia. Erdogan accusa Twitter, i cittadini accusano Erdogan
   Crisi? Magari! Alcuni mercati, come quello delle armi, non soffrono mai