Young4Young
Facolta' di Scienze della Comunicazione Sociale

domenica 14 febbraio 2016

Maleduca(ca)te

di Gian Carlo Olcuire

Messaggio anonimo n. 7

lunedì 23 luglio 2012



Disegno di Saul Steinberg

È frequente, nelle toilette, trovare inviti dolci: «Si prega di lasciare questo luogo come vorreste trovarlo» o «La migliore mancia è il rispetto di questo ambiente». A contatto col peggio di noi, è facile abbrutirsi e dimenticare le regole del convivere: succede anche nelle migliori famiglie (vedi chi la fa fuori del vaso, chi non usa lo spazzolone o chi non lascia carta igienica per il successore al trono).
Ma quando si passa alle deiezioni canine, il tono soft scompare e l’animalità altrui porta alla ferocia: «Al gentile padrone del cagnetto: fai più schifo di quello che non hai raccolto». C’è persino chi ha pensato di procurarsi degli spilloni, come quelli infilzati nei formaggi col cartoncino del prezzo. Solo che questi non si infilzano nei formaggi e, al posto del prezzo, hanno la frase: «Io sono ancora piccolo. Quello grande e grosso è il padrone del cane». Infine la migliore, per eleganza e discrezione: «Sei ciò che lasci». Quasi un invito a fare testamento.
Per fortuna c’è chi è più tenero e ha preparato un poster con un cane sorridente che implora: «Ho bisogno del tuo aiuto per non lasciare la cacca sul marciapiede». Oppure ha raffigurato un cane seduto sul water, con la scritta (vista a Pergine Valsugana): «Vorrei fare tutto a casa, ma il mio padrone, maleducato, non me lo permette».

Pubblicato il bando del premio L'Anello Debole 2016

...

"The Transporter Legacy", un pasticcio che piace

Uscito da poco in dvd, atmosfera commercialotta, taglio fumettistico, pastrocchi di regia... Piace a...

Comunicare non è separare i giusti dai peccatori

Il coraggio di ammonire chi sbaglia ma anche la responsabilità di non spezzare la relazione. Il più...

Il video del Papa. Ecco chi lo ha realizzato

Poco più di trent’anni, un MBA in Marketing e un passato in McCann Erickson. Juan Della Torre oggi...

Everest, ovvero il limite e la paura

Esce in dvd il 20 gennaio il film di Baltasar Kormákur che racconta la storia vera di una disastrosa...

   Crescere non è sinonimo di dimenticare
   Le bufale più famose del 2015
   Meno certezze, più pensiero critico. Così si rifonda la comunicazione
   The Pills: da Youtube al cinema con "Sempre meglio che lavorare"
   Quel Giubileo di Francesco che celebra l’immagine