Young4Young
Facolta' di Scienze della Comunicazione Sociale

venerdì 18 aprile 2014

Uno stupore venuto da lontano

di Gian Carlo Olcuire

Messaggio anonimo n. 8

lunedì 30 luglio 2012



Disegno di Saul Steinberg

Centinaia di orsetti, legati a dei piccoli paracadute, sono stati lanciati sulla Bielorussia: portavano, appesi al collo, dei cartellini di protesta con scritte inneggianti alla libertĂ  e al rispetto dei diritti.
Di tanto in tanto si legge di un messaggio portato da un palloncino a decine di chilometri di distanza, o a centinaia, o a migliaia. Rintracciato da qualcuno che, pur parlando un’altra lingua, capisce la buona intenzione, o la mano tesa, o lo spirito di pace. E ne è felice, come quando si trova qualcosa di prezioso senza averlo cercato: un soldino, o un porcino, o persino un tesoro.
Ma non a tutti è dato, o era dato, o sarà dato, di avere a disposizione un palloncino da lanciare in cielo. O una bottiglia da lanciare in mare. O un orsetto di peluche da lanciare col paracadute.
C’era un ragazzo – mettiamo che si chiamasse Vincenzo, o Vince, o Enzo – a cui piaceva lasciare messaggi. Dopo averli scritti li chiudeva in una bottiglietta, o in una scatolina di latta, o in una bustina di plastica. Poi li deponeva sotto un cumulo di pietre, o nella fessura di un muro a secco, o nella terra di un vaso. L’idea non era originale: forse l’aveva presa da un libro, o da un film, o da un amico. E non era importante il contenuto del biglietto: forse riportava soltanto una data, o un nome, o un augurio.
La cosa più bella erano gli occhi di Vincenzo, o Vince, o Enzo, che pregustavano quelli di un altro ragazzo, o di un adulto, o di un anziano, nel trovare il messaggio, magari vent’anni dopo, o cinquanta, o cento. E nel prorompere in un «o-o-o».

Le app, nuova frontiera del sociale

Il mondo del sociale ha bisogno di nuovi strumenti per coinvolgere il pubblico. Oggi può farlo attraverso...

India. La democrazia piĂą grande al mondo va al voto

Dureranno dal 7 aprile all' 11 maggio le elezioni politiche, cui potranno partecipare 810 milioni di...

Don Àngel: gli educatori non siano “manodopera a basso costo”

Lo spagnolo Àngel Fernández Artime è il nuovo rettor maggiore dei salesiani. E’ stato ispettore...

"Tempo reale", la rivincita di Renga

...

Le confessioni tra i proiettili

«Ho celebrato molti funerali, ma non ne avevo mai visti di simili. Fiumi di fiori, folle immense di...

   Coltivate il bambino che è dentro di voi
   La leggerezza della neve, che affascina Ligabue
   Giovanni Allevi ospite dell'UniversitĂ  Salesiana
   L'Asia guarda al domani dell'informazione
   Bisogna rendere i giovani protagonisti, come insegnava Don Bosco