Young4Young
Facolta' di Scienze della Comunicazione Sociale

venerdì 31 luglio 2015

Gesti di carità per ricordare Papa Giovanni Paolo II

di Dayana Ricciardi

Il Papa presto beato era amico dei poveri e dei sofferenti, degli emarginati e dei bisognosi. La Caritas di Roma propone un modo coerente per celebrare la sua beatificazione

venerdì 29 aprile 2011



Fila di persone per entrare alla mensa dei poveri della Caritas a Roma Termini

In occasione della Beatificazione di Giovanni Paolo II, la Caritas di Roma ha deciso di dedicare al beato il centro d'ascolto e la mensa per i poveri presenti alla Stazione Termini, in via Marsala. Questi servizi sono presenti nella capitale dal 1987 e offrono un prezioso aiuto ai senzatetto, immigrati, gli anziani, i poveri e i malati psichici.  Questa decisione prende atto della grande dedizione di Papa Giovanni per i poveri e gli emarginati, l'affetto e la vicinanza che ha sempre dimostrato per i deboli e i sofferenti. Un semplice gesto, dunque, per ricordare il vescovo di Roma che fin dal 1992, in visita alla mensa di Colle Oppio, dichiarava «L'uomo che soffre ci appartiene. Dinanzi a chi soffre non si può rimanere nè indifferenti, nè inattivi». Un'affermazione questa che ha rappresentato nel corso degli anni, e rappresenta ancor oggi, un monito importante per gli animatori della carità delle diverse diocesi.

Queste strutture Caritas di Roma Termini necessitano ora di un'opera di ristrutturazione per continuare ad offrire servizi dignitosi alle tante persone che sono accolte quotidianamente. Così la Caritas di Roma ha deciso di promuovere una campagna "Amici della Caritas di Roma" per raccogliere i fondi necessari. Ad oggi circa metà della quota prevista è stata raccolta grazie alle donazioni di enti pubblici e privati. La campagna prevede di dedicare alla causa le offerte eccedenti ai costi dell'organizzazione degli eventi legati alla beatificazione di Giovanni Paolo II. In particolarre in ocassione della veglia di preghiera, delle celebrazioni eucaristiche, del concerto promosso da Roma Capitale, le offerte raccolte saranno dedicate al progetto di ristrutturazione. Inoltre sarà possibile contribuire attraverso sms solidali dal 30 aprile al 20 maggio, un servizio a cui hanno aderito tutti i gestori di telefonia fissa e mobile.

Per ricordare e celebrare un papa che ha dimostrato come essere cristiano voglia dire soprattuto essere al servizio del più bisognoso, non c'è modo migliore che diventare artefici di  iniziative di carità.

"Shades", quelle sfumature che danno colore alla vita

La facoltà di Scienze della Comunicazione sociale dell'Università salesiana presenta il progetto "Shades":...

La Banca dove il tempo è denaro

Nelle Banche del Tempo non si scambia denaro ma ore. Un nuovo modo di fare economia importato in Italia...

La sharing economy, per combattere la crisi condividendo esperienze

Dai trasporti al cibo, dal car sharing al social eating: quando attraverso la condivisione ci si apre...

Il Papa ai salesiani, la vostra creatività a servizio dei giovani di “seconda classe”

Quello salesiano è un carisma attuale che deve puntare ad un'educazione di emergenza rivolta ai giovani...

Incontrare un principe, nella città del terremoto

La visita del principe Harry in Nuova Zelanda è stata accolta con curiosità dalle studentesse. Che...

   Antartide: il continente alla fine della terra, che ci può salvare dai nostri modelli di sviluppo
   L’arcivescovo che sfidò i potenti col Vangelo. L’epistolario inedito di Romero
   Expo 2015, Casa Don Bosco guarda al futuro dei giovani
   Sorpresa: i vecchi oratori sono ancora giovani
   Il papa consegna ai giovani un inno d'amore per gli anziani