mercoledì 28 luglio 2021
MUSICA BLASFEMA? Achille Lauro, Sanremo e l’uso della religione nella musica e nell’arte
di Redazione online
Da Achille Lauro alle opere d'arte: dov'è la blasfemia oggi?

Le discusse performances del cantante romano Achille Lauro alla recente 71a edizione del Festival della Canzone italiana, con l’abbondante e ripetuto utilizzo di una simbologia religiosa, hanno riaperto il dibattito sul rischio “blasfemia” nella musica leggera e in generale nei linguaggi pop contemporanei.

Una precisa denuncia di mons. Antonio Suetta, vescovo di Ventimiglia-Sanremo, si è fatta interprete della protesta di chi ha trovato sconveniente e offensivo - e dunque blasfemo - l’utilizzo di simboli dell’iconografia cristiana in un contesto di intrattenimento e spettacolo. Altri hanno visto in questo utilizzo una furba strumentalizzazione del sacro, priva di spessore artistico o culturale.

Eppure, il rapporto fra libertà di espressione e libertà religiosa resta un tema cruciale nella società contemporanea. Lo dimostrano, per esempio, i frequenti scontri sulla presunta blasfemia di alcune opere d’arte o anche l’estrema drammatica vicenda del settimanale satirico francese Charlie Hebdo.

Restando al contesto cattolico: quanto questi contrasti raccontano la secolarizzazione o la scristianizzazione? Quanto sono invece segno dell’incapacità della Chiesa di intercettare la domanda di spiritualità espressa da artisti e cantanti (se ne parla qui)? È possibile ritrovare insieme una definizione di blasfemia che pur rispettando la fede di tutti non rischi di respingere e condannare il linguaggio di chi è alla ricerca di Dio (qui una riflessione)? Esiste davvero la blasfemia?

A queste (e altre) insidiose domande si proverà a rispondere durante il secondo WEBINAR di VinoNuovo: martedì 25 maggio dalle ore 20:30 alle 22:00.

Parteciperanno

  • Mons. Antonio Suetta, Vescovo di Ventimiglia – Sanremo;
  • Marta Cagnola, giornalista e speaker radiofonica di Radio24, quest’anno nella Giuria Stampa del Festival di Sanremo;
  • P. Massimo Granieri, religioso passionista e parroco, conduttore radiofonico e critico musicale de L’Osservatore Romano.
  • Modera: Fabio Colagrande, giornalista di Radio Vaticana e firma del Blog Vinonuovo.it

PER ISCRIVERSI E PARTECIPARE: https://app.livestorm.co/emiweb/musica