martedì 25 giugno 2019
Harambee onlus: ecco il premio per chi racconta l'Africa che cresce e guarda al futuro
di Redazione online
È l'obiettivo del VII Premio Internazionale Harambee Onlus "COMUNICARE L'AFRICA". Giornalisti, comunicatori e aspiranti tali: affrettatevi a partecipare

Harambee significa "Tutti insieme" in swaili e riassume il senso di questa organizzazione: "Tutti insieme" per accompagnare un continente che ha molto da insegnare al mondo. Per questo l'associazione lancia il VII Premio Internazionale "Comunicare l'Africa", per contribuire ad un'immagine più reale dell'Africa, che rifletta i conflitti, ma anche le speranze, la ricchezza e la diversità dei suoi popoli e delle sue culture, l'impegno costante per lo sviluppo e le sue necessità, ancora così incombenti. Per promuovere la conoscenza di un continente che è una ricchezza per tutti.

 

«Un premio», si legge nella presentazione sul sito, dove si può scaricare il regolamento, «per chi sappia mettere in luce la grandezza delle piccole storie quotidiane; storie anche d'integrazione, di quieta convivenza, di dialogo. Non si tratta di dare una visione ingenua o semplicistica dell'Africa, ma di dimostrare che, accanto alle guerre e alle carestie, vi sono anche la speranza e il lavoro serio di molti individui e organizzazioni.

 

Il Premio darà  particolare attenzione agli elaborati che affrontino alcune delle tematiche, tra le quali: il valore dell'educazione (e della formazione) come mezzi indispensabili per raggiungere una piena promozione della persona e un pacifico sviluppo della società africana; il rispetto della dignità della persona umana indipendentemente dalla sua condizione; il valore della solidarietà e dell'aiuto reciproco; il ruolo della famiglia; esperienze positive di integrazione nelle società  europee.

Per le opere (che potranno essere realizzate in una delle seguenti lingue: francese, inglese, italiano, portoghese, spagnolo; o in caso di lingua diversa, si dovranno inserire sottotitoli in una delle cinque), sono previste due categorie di Premi:

a) ai reportage e documentari audiovisivi che siano stati messi in onda o pubblicati su portali web d'informazione nel periodo dal 1° gennaio 2015 al 30 giugno 2017, per un importo di 5.000 euro al primo classificato;

b) ai video-clip realizzati da studenti di età non superiore ai 25 anni, per un importo complessivo di 1.500 euro.

 

La data ultima per la presentazione dei lavori è il 30 SETTEMBRE 2017.

Per scaricare il regolamento con tutte le informazioni utili vedi il sito dell'associazione.

3 giugno 2017
AREA-
Don Edmond Dembélé: un costruttore di pace in Mali
di Brice Ulrich Afferi
È stato decorato Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica del Mali, per il ruolo che ha avuto nel creare dialogo in momenti di grande crisi. Studia all'Università Pontificia Salesiana
23 giu 2019
di Aldo Lopez Portillo
Ma forse il vero miracolo è quello che è successo dopo che è sopravvissuto all'aggressione: il dialogo con i giovani componenti della banda
3 giu 2019
Ho ottant'anni e da piccola ho imparato tre cose
di Augustine Lourdu Sami
La storia di Caterina Valente, che da bambina ha dovuto lasciare la sua casa per colpa della guerra e non ha mai dimenticato quell'esperienza.
1 giu 2019
Perché le ultime elezioni sono state vinte dai partiti di destra? Ce lo dicono gli elettori di Sabaudia
di Dario Jean
Reportage da una giornata di elezioni sotto la pioggia: si vota contro questa Europa che ha lasciato sola l'Italia sul problema dei migranti.
31 mag 2019
Agricoltura sociale, una nuova prospettiva educativa
di Maria Grazia Tripi
L'agricoltura sociale oggi è una possibilità concreta di sviluppo e di integrazione sociale.Vi raccontiamo una giornata vissuta insieme ad operatori ed utenti.
29 mag 2019
i