venerdì 21 febbraio 2020
"Dobbiamo saper guardare alla donna con occhi diversi"
di Mariaelena Iacovone
Cosa significa parlare di integrazione della donna nella società e nella Chiesa? In questa videointervista ne abbiamo parlato con l'economista Suor Alessandra Smerilli

In occasione dell' 8 marzo, Giornata internazionale della donna, abbiamo intervistato Suor Alessandra Smerilli, docente di Economia Politica alla Facoltà Auxiulium di Roma. Oltre alla docenza, la professoressa ricopre diversi incarichi prestigiosi: è, infatti, membro del Consiglio Nazionale del Terzo Settore, del Comitato etico di Etica Sgr, oltre che del Comitato scientifico e organizzatore delle Settimane sociali dei Cattolici. Le abbiamo chiesto di definire un quadro dell'universo femminile nell'economia e nella Chiesa, dove la parità di genere è un tema ancora molto dibattuto.

Suor Alessandra ha spiegato,così, che il contributo delle donne nel settore economico non risponde semplicemente ad una questione di genere, ma a principi di efficienza economica. Successivamente, la professoressa Smerilli ha aggiunto che, come nella società, così anche nella Chiesa c'è la necessità di riconsiderare la donna come persona nella sua interezza, cercando di valorizzarne lo "sguardo".

 

 

Il video è stato realizzato da Maria Grazia Tripi

7 marzo 2019
AREA-
Le “notizie senza approdo”, che ci fanno avere paura degli immigrati
di Paolo Rosi
Secondo il 7° Rapporto di Carta di Roma, l'informazione sui migranti resta ansiogena e non rappresenta la reale dimensione del fenomeno
19 dic 2019
Il cinema come esperienza religiosa: dialogo tra Ravasi e Tornatore
di Andrea Santoni
Nella terza e ultima giornata del Tertio Millennio Film Fest 2019, spazio all'incontro tra il regista Premio Oscar, Giuseppe Tornatore e il cardinal, Gianfranco Ravasi. Dialogo moderato dal vice direttore de Il Foglio, Maurizio Crippa
14 dic 2019
La musica trap: una trappola per i giovani?
di Luis Estevez Estevez
È di tendenza, anche perché ha un ritmo coinvolgente, ma ha un impatto negativo, per i modelli che presenta. Intervista con il professor Cosimo Alvati
6 giu 2019
i