martedì 16 luglio 2019
Agenda Digitale: un progetto per l'inclusione e il sostegno ai disabili
di Andrea Santoni
Microsoft, Samsung e A24 hanno lanciato una sfida: un insieme di strategie per accelerare l'inclusione, grazie alla tecnologia

Il progetto di Microsoft, Samsung e A24 è quello di realizzare una vera e propria Agenda Digitale sull'accessibilità.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) le persone con disabilità sono circa il 15% della popolazione mondiale.

L'obiettivo è quello di sfruttare il potenziale delle tecnologie, in primis l'intelligenza artificiale, per promuovere l'inclusione.

 

Ma che cos'è l'Agenda Digitale sull'accessibilità?

L'Agenda Digitale è l'insieme delle strategie del Paese per accelerare l'inclusione delle persone con disabilità attraverso l'intelligenza artificiale. Essa contiene una serie di indicazioni indirizzate verso le varie istituzioni, come scuole, il mondo del lavoro.

"Microsoft è da sempre molto attenta al tema dell'accessibilità -spiega l'Amministratore Delegato di Microsoft Italia, Silvia Candiani - per questo motivo siamo estremamente orgogliosi di aver realizzato, per la prima volta in Europa e anche grazie al supporto delle Istituzioni, un'agenda digitale totalmente dedicata all'accessibilità".

"Abbiamo aderito con molto piacere perché la missione della nostra azienda è quella di migliorare la vita delle persone". Queste sono le parole di Mario Levratto, Head of Marketing and External Relations della Samsung.

Marco Moretti, Chief Information Officer A2A, ha sottolineato che l'inclusione passa anche da città sempre più a misura di persone con disabilità.

 

 

Un futuro di sostegno e inclusione

Il progetto apre ad un futuro incoraggiante, un lavoro decisivo affinché la tecnologia avanzata possa finalmente correggere e migliorare problemi e svantaggi sociali. L'intelligenza artificiale è un bene per la comunità, perché frutto delle scoperte e studi scientifici dell'uomo. L'essere umano ha il futuro non solo nelle sue mani, ma nella testa. Immaginare, creare e progettare sono pratiche esclusivamente umane, che devono incrementare un processo di sviluppo sempre più utile a promuovere inclusione e sostegno verso i più bisognosi.

13 aprile 2019
AREA-
La musica trap: una trappola per i giovani?
di Luis Estevez Estevez
È di tendenza, anche perché ha un ritmo coinvolgente, ma ha un impatto negativo, per i modelli che presenta. Intervista con il professor Cosimo Alvati
6 giu 2019
Per passare dalle community alle comunità serve aiuto reciproco, obiettivi comuni, ascolto. Relazioni, insomma
di Maria Grazia Tripi
Domenica 2 giugno si celebra la 52° Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali. Abbiamo parlato con Tommaso Sardelli sul messaggio del Papa
30 mag 2019
Meno narcisisti e più solidali verso gli altri. Ecco come abitare i social network
di Ermanno Giuca
«Non basta moltiplicare le connessioni per aumentare le relazioni. La rete è una risorsa non uno strumento per dividere» (Papa Francesco).
21 mag 2019
di Celine Rajendran Thimena
Intervista con l'autore, Ernest Pathi SDB, che invita a difendere la causa di una delle comunità più discriminate
17 mag 2019
Il calcio del futuro: tra allenatori virtuali e arbitri controllati da telecamere
di Andrea Santoni
La tecnologia ha investito anche questo mondo, puntando ad un business finalizzato a ridurre il più possibile il margine d'errore
18 apr 2019
i