lunedì 25 marzo 2019
In Madagascar i giovani fanno la Chiesa
di Céline Louisette Rahantasoa
In vista del sinodo e della prossima GMG a Panama, si è svolto il meeting nazionale dei giovani cattolici. Una forte esperienza di fede e di interculturalità.

Il Sinodo dei Vescovi sui giovani è stato al centro dell'attenzione in tutta la Chiesa nel mondo. Per questo, l’incontro nazionale dei giovani cattolici del Madagascar si è tenuto l’8 ottobre per farlo coincidere con la data del sinodo sui giovani.

In Madagascar, secondo la tradizione la «JMJ –Mada», che sarebbe la «Journée Mondiale de la Jeunesse- Madagascar», si fa ogni tre anni, in vista della GMG. Quest’anno, a prescindere dall’evento del Sinodo, il meeting si è svolto in vista della prossima GMG, in Panama nel gennaio 2019.

La «JMJ-mada9» è stata la nona edizione della Giornata Nazionale dei giovani per il Paese. Si è svolta nella settimana dell’8 ottobre à Majunga (Provincia nel Nord-Est dell’isola). Circa 100.000 giovani si sono riuniti per una settimana, per vivere e fare un’esperienza di fede e di interculturalità, di accoglienza nella diversità, accompagnati da tutti i Vescovi, preti e religiosi(e) che lavorano con i giovani.

 

Il filo rosso che ha animato tutto l’incontro è stata la parola dell’angelo Gabriele a Maria «Non temere Maria, perché hai trovato grazia presso Dio» (Lc 1,30).

L’incontro è sempre un momento forte di approfondimento e di esperienza di fede e di scambio interculturale: sebbene il Paese sia una isola, ci sono grandi diversità di culture, dal Nord al Sud, dall’Ovest all’Est e dal centro alla costa. Ogni regione ha la propria tradizione.

La regione di Majunga è una molto ricca di cultura, una città molto conosciuta e apprezzata da tutti per la sua bellezza naturale, in particolare della spiaggia. È caratterizzata dalla presenza di una minoranza di cristiani e di un numero maggiore di appartenenti ad altre religioni, da quella tradizionale a quella musulmana. Questa esperienza forte di fede è un segno di vita cristiana cattolica, visibile in tutta l’isola, soprattutto nella città di Majunga, dove il cristianesimo ha ancora difficoltà a diffondersi.

 

La JMJ è sempre un’occasione di collaborazione tra lo Stato e la Chiesa, perché tutte le scuole cattoliche e statali si dispongono ad accogliere le migliaia di pellegrini. I giovani hanno potuto raggiungere facilmente i luoghi di incontro, chiamati siti, per i momenti di catechesi. Infatti ogni giorno c’è stato l’insegnamento dei Vescovi in ogni sito sul tema scelto e sul messaggio del Papa per la Giornata Mondiale della Gioventù.

Quest’esperienza è stata anche un forte momento di animazione vocazionale: le Congregazioni religiose/i hanno presentato la loro identità e la loro missione in maniera aperta e creativa. Tra i momenti forti di preghiera ci sono stati anche il rosario, la Via Crucis, l’adorazione, le confessioni e ogni sera non sono mancati i momenti di divertimento.

Alla Messa di chiusura un momento molto particolare è stato l’ascolto, in diretta, del Messaggio di Papa Francesco dedicato ai giovani del Madagascar: «Voi non siete soli, la Chiesa è con voi» ha detto il Papa. È stato un incoraggiamento per i giovani pellegrini a riprendere con ottimismo la vita quotidiana.  

30 ottobre 2018
AREA-
Diventeremo tutti cyborg?
di Maria Grazia Tripi
Uno scienziato giapponese, Hiroshi Ishiguro, sostiene che il processo di evoluzione umana consiste nel passaggio dall'organicità all'inorganicità. Ne abbiamo parlato con Cristiana Freni.
12 mar 2019
Il grido della Chiesa Amazzonica va ascoltato
di Roberto Carrasco Rojas
Intervista al Cardinal Hummes, in occasione del seminario “Nuovi cammini per una Chiesa dal volto amazzonico", organizzato dalla Salesiana. Ecco il video.
7 mar 2019
Come si cambia in 10 anni? Ecco cinque storie e cinque canzoni: cercate la vostra
di Chiara Monaldo
È bello ritrovarsi nelle parole di qualcun altro, immedesimarsi in una canzone, o in un racconto. È bello ascoltare le storie degli altri e magari scrivere la propria
7 feb 2019
Un messaggio da Torre Melissa: sentirsi comunità è ancora possibile
di Mariaelena Iacovone
A pochi giorni dal discorso di fine anno di Sergio Mattarella, in Calabria 51 migranti vengono salvati dai cittadini, che si sono mobilitati spontaneamente.
11 gen 2019
Francesco, i giovani e i quattro punti cardinali
di Rigobert Fumtchum
I giovani si ritroveranno a Panama dal 22 al 27 gennaio per la XXXIV Giornata Mondiale della Gioventù. Dal recente Sinodo e dal magistero, linee guida e indicazioni chiare
10 gen 2019
i