sabato 15 dicembre 2018
Il servizio civile, un'esperienza di lavoro, ma anche di formazione
di Riccardo De Vito
La testimonianza di un giovane che l'ha fatta, con soddisfazione

Tra il 2017 e il 2018 ho svolto, presso la Biblioteca Statale Baldini di Roma, in via di Villa Sacchetti 5, il Servizio Civile Nazionale. Vorrei precisare che è possibile partecipare ai bandi del Servizio Civile dai 18 ai 29 anni non compiuti per una volta solamente e che si usufruisce di un rimborso spese di 433 euro mensili.

È stata un’esperienza in parte nuova, in parte invece è stata la prosecuzione di esperienze già fatte, perché durante gli studi universitari ho potuto collaborare diversi mesi con la biblioteca Don Bosco. Allo stesso tempo è stata la mia prima vera esperienza lavorativa, con capi, orari, firma all’entrata e all’uscita, colleghi, utenti da aiutare e, appunto, compiti da svolgere. Quindi, oltre al curriculum, questa esperienza la considero una prima vera occupazione.

Non è stato difficile abituarsi ai ritmi lavorativi. I colleghi e i capi si sono sempre dimostrati disponibili ad ogni mia esigenza. Sei ore di lavoro dal lunedì al venerdì sono fattibili, e l’ambiente era ottimo. C’erano a disposizione 16 giorni di permesso.

Le mansioni che dovevo svolgere erano diverse. In primo luogo la scannerizzazione di alcuni vecchi volumi in lingue straniere di tutto il mondo. In secondo luogo i “tornelli”, ossia l’accoglienza utenti nella biblioteca con tanto di tessera, dove entra in gioco l’incontro diretto con l’utente.

Infine il periodo di formazione. Alcuni giorni, al posto del lavoro regolare, si assisteva a degli incontri a reti unificate in molte città italiane a sfondo culturale, riguardo la storia e i vari lavori potenziali al servizio civile. Inoltre, c'erano tre giorni di formazione ogni mese, che si svolgevano in altre sedi del MIBACT e che sono l’atto distintivo del Servizio Civile, il cui obiettivo è fornire un’esperienza lavorativa completa ai ragazzi. 

20 novembre 2018
AREA-
Cameroun. Le vent de la terreur était de passage
di Yadassi Tikabi
Crime commis contre les professionnels des médias: l'affaire Mimi Mefo Takembou,la jeune journaliste de la chaine privée audiovisuelle Equinoxe
13 dic 2018
Rapporto Onu sulla disabilità: bisogna fare di più
di Rigobert Fumtchum
«Realizzare gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile da parte di, per e con le persone con disabilità»: è il titolo del rapporto ONU 2018 su disabilità e sviluppo, pubblicato il giorno della celebrazione della Giornata mondiale
5 dic 2018
Sinodo sull'Amazzonia: gli indigeni, i primi interlocutori
di Roberto Carrasco Rojas
Perché un Sinodo sull’Amazzonia nel 2019. L'inquinamento, la deforestazione e l’espansione dell’industria estrattiva sono le grandi minacce per i popoli indigeni e il cuore dell’Amazzonia, polmone della Terra.
3 dic 2018
Forum sulla pace: speranza o ipocrisia?
di Koffi Xolali Dadale
Oltre 80 capi di stato e di governo l'11 novembre a Parigi, dopo aver commemorato i 100 anni dell'armistizio della Guerra, hanno partecipato al primo Forum sulla pace. Obiettivo: difendere il multilateralismo.
27 nov 2018
I giovani e la Chiesa: chi si allontana da chi?
di Roberto Carrasco Rojas
Riflessioni dopo il Sinodo: «Il problema non è tanto che i giovani lasciano la Chiesa, ma che in qualche modo la Chiesa aveva lasciato perdere loro». Intervista con il professore José Luis Moral.
17 nov 2018